Santo Stefano di Camastra vanta un vastissimo patrimonio storico, artistico ed architettonico, da visitare:

 

Chiesa del Calvario. È una chiesa ad unica navata collocata in una posizione decentrata rispetto il centro urbano. Anticamente il suo sottosuolo era stato adibiti a cripta, ma sfortunatamente in seguito ad un incendio le sue bellezze si sono perdute per sempre.

 

Chiesa Madre. Collocata in pieno centro storico è una chiesa con pianta a croce latina con suddivisione in tre navate divise da dodici colonne in stile barocco. 

 

Cimitero Vecchio. Situato a circa un chilometro da Santo Stefano lungo la strada che conduce a Letto Santo, è un sito di forma rettangolare che accoglie circa novanta tombe. Grazie ad un'opera di scavo e restauro oggi possiamo apprezzare lo straordinari rivestimento in mattonelle maioliche della produzione stefanese del XIX secolo.

 

Santuario del Letto Santo. Il santuario gode di un panorama mozzafiato sulla costa tirrenica ed i boschi del Parco dei Nebrodi. Il complesso odierno è costituito da una chiesa ad una sola navata con annessa canonica e locali che in origine avevano uso conventuale. 

 

Palazzo Trabia. Costruito dal Duca di Camastra alla fine del XVII e sorge su una naturale e suggestiva terrazza ad 80m slm.  La sua pianta presenta un breve risvolto ad L che racchiude un angolo dell'antica corte. Al suo interno troviamo dei pregevoli affreschi sui soffitti e raffinati pavimenti ceramici frutto dell'estro creativo dei maestri stefanesi. Oggi è sede del comune ed ospita il museo di arte ceramica.

 

Museo della ceramica. Nato dall'idea di far divenire il palazzo Trabia tempio di storia, arte, cultura, e tradizioni. Il museo rappresenta la memoria del passato nella riscoperta di antiche tracce e nello stesso tempo io sapere del presente. "La ceramica non deve vivere soltanto di storia, ma per rinnovamento a cui i tempi obbligano".

La raccolta consiste in una rappresentazione serie di oggetti dell'antica tradizione ceramica stefanese, oggetto di uso quotidiano legati alle esigenze della quotidianità. Altro motivo di orgoglio è la raccolta di opere dei migliori artisti ceramisti italiani, con l'intenzione di dotare il museo di una prestigiosa raccolta nazionale ed internazionale di alto contenuto artistico.

 

Palazzo Armao. Il palazzo Armao in stile semplice ottocentesco è ricco di decorazioni pittoriche sulle volte di alcuni ambienti e di maioliche di fine '800 che adornano i saloni del palazzo. Di notevole fattura è il fregio di ornamento del prospetto principale del palazzo che mostra una serie di leoni a coppia alternati da una semplice ornamentazione a racemi vegetali ed ad un vero e proprio catalogo di vasi greci che costituiscono 10 diversi tipi per forma e decorazione. Oggi è sede della biblioteca comunale.

 

Il Muro di Federico. Arredo urbano all'ingresso del paese (direzione Messina), è un susseguirsi di immagini ispirate ai Normanni ed in particolare a Federico II.

 

La Fiamma, monumento ai caduti. È una scultura in memoria dei caduti delle guerre. La forma imponente, i colori accesi ed il simbolismo di una fiamma che arde è metafora umana di perseveranza, fatica ed espressione di creatività.

 

 

Cefalù (20 minuti in auto) nota località turistica, ricca di storia, con piccoli ed eleganti negozi, bar e naturalmente ottimi ristoranti.

 

Gibilmanna (a breve distanza da Cefalù) dove è possibile visitare il Santuario, celebre luogo di culto della provincia di Palermo.

 

Castelbuono (25 minuti in auto) splendida cittadina immersa nel parco delle Madonie, famosa per l'ottima cucina ed il castello dei Ventimiglia.

 

Parco Scultoreo della Fiumara d'Arte (basta percorrere poche centinaia di metri a piedi in direzione Villa Margi e ci si trova di fronte una delle tante opere realizzate grazie all'impegno del mecenate Antonio Presti)lungo il quale è possibile ammirare diverse opere di artisti famosi in tutto il Mondo.

 

Palermo (50 minuti in auto) con il suo centro storico ed i mercatini tipici che contraddistinguono questa meravigliosa città.

 

Capo D'Orlando (30 minuti in auto) con le sue magnifiche spiagge e da dove è possibile programmare e prenotare escursione alle isole Eolie, bellezze naturali e siti di interesse archeologico e storico. 

 

Parco dei Nebrodi la più grande area protetta della Sicilia.

 

Tirando le somme è un bel posto dove rilassarsi, fare sport, trascorrere intere giornate in spiaggia e visitare le bellezze di questa parte di Mondo.